La Poetessa Lucia Giacomino recensisce l’ultimo volume di Luigi Bulla ” Immagino… un bambino chiamato amore “

Immagino …un bambino chiamato amore
Oggi pomeriggio ero parecchio giu’ , tanti i motivi per esserlo …
Cosi’ ho deciso di leggere questo libro tutto d’un fiato .
Mi sono chiusa fra le pagine e l’immagine di un bambino , simbolo dell’amore .
L’amore e’ il tema principale di questa raccolta di poesie che si muovono su un sentiero percorso dal poeta Luigi Bulla , anche lui scrigno d’amore ; amore per la famiglia, per gli amici , per le piccole gioie quotidiane , amore per la vita ! Una vita fatta anche di falsita’ , cattiverie , giudizi e pregiudizi ma attraverso le sue parole cristalline , semplici e cariche di dolcezza per i ricordi consumati nel tempo, e’ riuscito a rendere il suo sentiero come una cascata di acque scoscese di perle di saggezza aggrovigliate in pensieri scaturiti quasi dal nulla , un nulla fatto di racconti quotidiani , vivi e vicini ,tanto da poterli quasi cavalcare insieme a lui .Luigi Bulla e’ un poeta che definirei un coltivatore di sentimenti , sparge semi nel terriccio dei suoi anni , quelli passati, in cui ha dovuto confrontarsi e affrontare momenti belli e brutti pero’ come un bravo coltivatore ha saputo aggiungere la giusta quantita’ di acqua al suo podere , la terra dei lunghi pensieri oltre i confini tra definito e indefinito , tra vicino.e lontano , tra vita e morte …cosi’ come puo’ morire un qualunque tipo di amore , da quello amichevole al tipico amore tra due individui che fanno lunghi .progetti .
Un bambino chiamato amore e’ la prima poesia , un bambino mai nato , mai cresciuto per le cattiverie dilagate sulla Terra .
Io in quel bambino chiamato amore ci vedo il poeta stesso , un fanciullo ricco di sentimenti veri che necessitano inequivocabilmente delle stesse smisurate emozioni che solo un animo sensibile e’ in grado di dare e dunque ne sente in maniera quasi esigente ,ma spesso illusoria l’identica sete .
Lui vuol bere da un vecchio.bicchiere , non ha bisogno di calici illustri o di tavole imbandite di ricchezze , gli basta la sincerita’ di un gesto., di un sorriso , una stretta di mano ; valori che possono sembrare obsoleti in un’epoca come la nostra fatta di selfie , foto di belle vacanze nei luoghi piu’ rinomati …
Luigi e’ assetato di tutto cio’ che conduce all’ amore fino a quello.piu’ alto , l’amore spirituale , il vero infinito , l’ amore di Dio che tutto puo’ , soprattutto condurre al perdono di coloro che indossano colorate maschere e con stupendi sorrisi di sorta riescono ad ingannare il.prossimo .
Di ogni poesia ne ho sentito un trasporto , come se avesse voluto svuotare la sua testa di ogni evento che lo.ha colpito nel bene o nel male .
Fulcro incessante e’ la speranza quella compagna di vita che mai lo abbandonera’ rendendolo.fiero di se stesso e mai un’ anima invisibile; poiche’ lui ama e continuera’ ad amare ,perche’ solo chi ama puo’ percorrere il.sentiero della vita senza pagare il prezzo della vergogna ; perche’ solo chi ama veramente puo’ sentirsi degno dell’esistenza terrena e divina .
Quanta dignita’ nelle sue poesie , quanta umilta’ , senso di apparteneza ad un mondo nel mondo , quello racchiuso nel.suo cuore e che non trovera’ piu’ tormento , ne’ piu’ lacrime se sara’ orgoglioso di essere cosi’ com’e’ .
Luigi Bulla non e’ il poeta che cerca il.grande podio bensi’ la certezza della gratificazione per i suoi enormi sacrifici e che almeno quelli non svaniscano mai nel nulla .
Il nostro Tricheco ha fatto bingo nel mio cuore , ha messo un piccolo seme nella mia anima e quando sboccera’ diventera’ un albero prezioso con radici solide immerse nel suo podere pero’ colorate del suo saper essere …
Per me , il vero e autentico bambino chiamato AMORE
Adesso quel seme vive in me , la sua speranza e’ anche mia , il Signore vero detentore e padrone dell’universo e’ nostro testimone
Io ho colto un messaggio : il tempo e’ fugace , i ricordi sfioriscono , la cattiveria ha poca strada …purtroppo non esiste un elisir contro il tempo dunque amiamoci adesso , non fermiamoci di fronte a nulla
Sogniamo ancora e sempre
Meglio vivere di errori che di rimpianti e soprattutto impariamo a guardare nei nostri occhi con dignita’ e ripeterci io.amo ogni cosa che mi circonda , io.amo amare , io sono fiero di me .
Grazie Luigi per avermi dato il tuo messaggio anche se dentro di te hai ancora tutto un cielo da ammirare e che spero di assaporare nel tuo prossimo libro .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: